Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Piazza Monte Baldo, 2
00141 Roma
Telefono 06-97605724
Fax 06-8180809
Codice Meccanografico: RMIC8EF00X
Posta elettronica: rmic8ef00x@istruzione.it 
Posta elettronica certificata: rmic8ef00x@pec.istruzione.it

 

CookiesAccept

Questo sito web utilizza i cookie per personalizzare contenuti ed annunci e per analizzare il nostro traffico. Acconsente ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per saperne di piu'

Approvo

Documento senza titolo I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.

Eventi

  • giornata della memoria scuola primaria

    CELEBRAZIONE DELLA GIORNATA DELLA MEMORIA                                            SCUOLA PRIMARIA Per vedere tuttte le foto e il video andare su Gallery
  • GIORNATA DELLA MEMORIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Giornata della memoria a 80 anni dalle Leggi razziali  In occasione della Giornata della Memoria si è svolto, il 25/01/2018, nel teatro della scuola Don Bosco, un incontro con il Signor Fabio Di Segni, figlio di Renato Di Segni di religione ebraica, sopravvissuto al rastrellamento del ghetto di Roma, del 16 ottobre 1943. All’incontro, presieduto dal Dirigente Scolastico, prof. Anna Maria Altieri, è intervenuto anche l’Assessore alle Politiche Scolastiche del III Municipio, Dott. Gilberto Kalenda. La testimonianza del Signor Di Segni ha permesso ai nostri alunni, delle classi III di scuola secondaria di I grado di riflettere sugli effetti delle leggi razziali, di approfondire la realtà dei campi di sterminio italiano, di ammirare il coraggio dei “giusti” che hanno protetto i perseguitati. Per le foto andare su Gallery  

Avvisi

PROGETTIAMO INSIEME LA SCUOLA

L'Istituto è interessato a proposte di formazione per personale docente, alunni e genitori sia gratuite che a pagamento.
Gli interessati (genitori sponsor, associazioni ed enti accreditati) possono inviare le loro proposte al seguente indirizzo email:

rmic8ef00x@istruzione.it 

Copyright e Download
I documenti, le informazioni e i dati oggetto di pubblicazione sono pubblicati in formato di tipo aperto ai sensi dell'articolo 68 del Codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e sono riutilizzabili ai sensi del decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, senza ulteriori restrizioni diverse dall'obbligo di citare la fonte e di rispettarne l'integrità.
Quanto premesso fermo restando che il riutilizzo dei dati personali pubblicati è soggetto alle condizioni e ai limiti previsti dalla disciplina sulla protezione dei dati personali e dalle specifiche disposizioni del d. lgs. del 24 gennaio 2006 n. 36 di recepimento della direttiva 2003/98/CE sul riutilizzo dell'informazione del settore pubblico.
Tale direttiva è stata oggetto di recente revisione (v. direttiva 2013/37/UE entrata in vigore dopo l'approvazione del decreto legislativo sulla trasparenza.
Con la modifica della predetta direttiva, l'Unione europea conferma il principio, da ritenersi ormai consolidato in ambito europeo, in base al quale il riutilizzo di tali documenti non deve pregiudicare il livello di tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali fissato dalle disposizioni di diritto europeo e nazionale in materia. In particolare, le nuove disposizioni della direttiva introducono specifiche eccezioni al riutilizzo fondate sui principi di protezione dei dati, prevedendo che una serie di documenti del settore pubblico contenenti tale tipologia di informazioni siano sottratti al riuso anche qualora siano liberamente accessibili online.
Ciò significa che il principio generale del libero riutilizzo di documenti contenenti dati pubblici, stabilito dalla disciplina nazionale ed europea, riguarda essenzialmente documenti che non contengono dati personali oppure riguarda dati personali opportunamente aggregati e resi anonimi.
In altri termini, il semplice fatto che informazioni personali siano rese pubblicamente conoscibili online per finalità di trasparenza non comporta che le stesse siano liberamente riutilizzabili da chiunque e per qualsiasi scopo, bensì impone al soggetto chiamato a dare attuazione agli obblighi di pubblicazione sul proprio sito web istituzionale di determinare – qualora intenda rendere i dati riutilizzabili – se, per quali finalità e secondo quali limiti e condizioni eventuali utilizzi ulteriori dei dati personali resi pubblici possano ritenersi leciti alla luce del "principio di finalità" e degli altri principi di matrice europea in materia di protezione dei dati personali.
In particolare, in attuazione del principio di finalità di cui all'art. 11 del Codice, il riutilizzo dei dati personali conoscibili da chiunque, anche se basato sulle previsioni del d. lgs. n. 33/2013, non può essere consentito "in termini incompatibili" con gli scopi originari per i quali i medesimi dati sono resi accessibili pubblicamente (art. 7 del d. lgs. n. 33/2013, art. 6, comma 1, lett. b, direttiva 95/46/CE; art. 11, comma 1, lett. b, del Codice).
Pertanto, i dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d. lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Utilizzo del sito
In nessun caso l'Istituto XXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY potrà essere ritenuto responsabile dei danni di qualsiasi natura causati direttamente o indirettamente dall'accesso al sito, dall'incapacità o impossibilità di accedervi, dall'affidamento dell'utente e dall'utilizzo dei contenuti. L'Istituto provvederà a inserire nel sito informazioni aggiornate, ma non garantisce circa la loro completezza o accuratezza.

Accesso a siti esterni collegati
L'Istituto XXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso: sono forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Fornire collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi. L'Istituto XXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY non è responsabile in merito alle informazioni ottenute dall'utente tramite l'accesso ai siti collegati: della completezza e precisione delle informazioni sono da ritenersi responsabili i soggetti titolari dei siti ai quali si accede alle condizioni dagli stessi previste. L'Istituto XXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY non offre alcuna assicurazione sul software eventualmente presente sul proprio sito o su siti esterni e non può garantirne qualità, sicurezza e compatibilità con i sistemi in uso.

Virus informatici
L'IstitutoXXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY non garantisce che il sito sia privo di errori o virus. L'Istituto XXXXXXXXXXXXXXXXX di YYYYYYYYYYYY, i suoi fornitori e i suoi collaboratori non sono responsabili per i danni subiti dall'utente a causa di tali elementi di carattere distruttivo.